Provincia autonoma di Trento
In ogni valle opera una cooperativa

Cos'è una cooperativa

DEFINIZIONE

La cooperativa è una società formata da persone fisiche o giuridiche, caratterizzata dallo scopo mutualistico, cioè dall'intento di fornire beni, servizi e occasioni di lavoro ai soci, a condizioni più vantaggiose rispetto a quelle che otterrebbero dal mercato. I tipi di vantaggio sono diversi; possono, ad esempio, consistere in una maggiore retribuzione, oppure nell’acquisto di beni a un prezzo più basso. Inoltre, a differenza di quanto accade in altre forme societarie, l'accumulazione del capitale è destinata prevalentemente ai reinvestimenti dell'azienda; esso è indivisibile; i soci sono suoi gestori ed il patrimonio costituito è affidato a nuove generazioni di soci.
 

LA COOPERATIVA NEL DIRITTO

Le cooperative sono, in base alla definizione data dall’art. 2511 c.c., "società a capitale variabile con scopo mutualistico iscritte presso l'albo delle società cooperative, di cui all'art. 2512, secondo comma, e all'art. 223 sexiedecies delle disposizioni per l'attuazione del codice".

Le cooperative differiscono però da tutti gli altri tipi di società per la loro particolare natura e quindi per il loro scopo, mutualistico e non lucrativo.

La stessa Carta Costituzionale italiana, all’art. 45, riconosce alla cooperazione la funzione sociale proprio in relazione al suo carattere mutualistico ed all’assenza di finalità speculative.

La cooperativa non è dunque un semplice fenomeno economico. Pur essendo, infatti, rilevante al pari che in qualsiasi altra impresa l’aspetto economico-finanziario, l’attività di una Cooperativa va a toccare, in modo non marginale, anche la sfera del sociale e quella culturale. La Cooperativa è dunque un’impresa nella quale la persona – socio riveste un’importanza ed una centralità tali da farla decisamente prevalere sull’elemento economico.


freccia

Torna ad inizio pagina