Provincia autonoma di Trento
In ogni valle opera una cooperativa

Cooperare in Austria

Le prime cooperative austriache sono state fondate a metà del XIX secolo. La legge sulle cooperative è del 1873, dopo la fondazione delle prime organizzazioni. Il parlamento era fermamente intenzionato ad affrontare la "questione sociale", offrendo agli indigenti la possibilità di associarsi economicamente e, quindi, partecipare ad una cooperativa in grado di competere sul mercato. Ma anche se questa legge ha trasmesso un messaggio forte, nella realtà è stata limitata da un movimento cooperativo che era solo agli albori del suo sviluppo.

Il quadro giuridico è stato potenziato in particolare con la legge del 1903 che afferma la necessità di un esperto di revisione contabile delle cooperative. Il controllo tramite un riconoscimento ufficiale è solo una delle possibilità indicate nella legge del 1903. L'obbligo di adesione di un controllo contabile di associazione è stato introdotto gradualmente negli anni successivi. Questo primo corpo di regole ha gettato le basi per il tradizionale raggruppamento delle cooperative austriache in quattro campi d'azione in base alla loro appartenenza ad una o l'altra delle associazioni di revisione contabile introdotte.

In base a queste queste regole le cooperative sono tenute ad essere membro di un'un associazione di revisione contabile ufficialmente riconosciuta (Revisionverband). Queste organizzazioni funzionavano anche come struttura di rappresentaza in grado di assicurare gli interessi dei membri stessi. Le prime quattro cooperative di revisione contabile sono: Österreichischer Raiffeisenverband (agricoltura e credito), Österreichischer Genossenschaftsverband (industria, commercio, servizi), Österreichischer Verband gemeinnütziger Bauvereinigungen - Revisionverband (case popolari), Österreichischer Konsumverband (consumatori).

Le cooperative hanno fin da subito adottato statuti specifici e rappresentanti legali. Come nel resto d'Europa la legislazione attuale impone precisi atti, organismi rappresentativi per le cooperative, società di capitali, forme giuridiche, ecc. Le sovvenzioni statali non vengono assegnate ad una cooperativa specifica ma ad un consorzio di settore. Le cooperative agricole e di credito sono le punte di diamante del movimento cooperativo austriaco.

Negli anni 1980, con la crisi della fornitura dei servizi sociali, a molte organizzazioni private sono state affidate competenze e attività precedentemente svolte dal settore pubblico. Tra queste organizzazioni, molte erano cooperative e sono oggi imprese sociali leader nel settore dei servizi.

Vuoi saperne di più?

Scarica il depliant informativo [in inglese, PDF - 55.19 KB] del GVB (Austria)